La BMA – Brancaccio Musical Academy,  l’Accademia di Drama e Musical theatre (recitazione, canto, danza)  del Teatro Brancaccio ha durata triennale ed è rivolta a ragazze e ragazzi dai 18 ai 26 anni.

L’offerta formativa persegue lo scopo di formare artisti d’eccellenza sviluppando e perfezionando le loro abilità nelle arti performative e preparandoli in egual modo nella recitazione, canto e danza.

I nostri allievi  avranno l’opportunità di studiare e confrontarsi con professionisti affermati che, oltre a insegnare, lavorano nel mondo dello spettacolo e di essere proiettati nel mercato del lavoro, delle produzioni del Teatro Brancaccio e delle produzioni nazionali e internazionali.  

DIREZIONE ARTISTICA LORENZO GIOIELLI 

DIREZIONE DIDATTICA PIERO DI BLASIO

Offerta formativa

OBIETTIVI FORMATIVI
L’offerta formativa della BMA prevede una preparazione didattica specifica per Attore con indirizzo nel Musical Theatre. L’articolazione didattica ha l’obiettivo di assicurare ai partecipanti la padronanza dei metodi e delle tecniche artistiche specifiche per l’interpretazione del Musical (recitazione, canto, danza), nonché l’acquisizione di specifiche competenze disciplinari e professionali utili agli studenti per poter intraprendere la professione con successo.

ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITA’
L’offerta formativa della BMA è articolata su un piano studio di 1120 ore (oltre gli stage intensivi) caratterizzato da discipline formative per lo studio di base, caratterizzanti e laboratoriali. Le lezioni comprendono moduli teorici, laboratori, seminari ed esercitazioni.
L’offerta formativa si articola in sette moduli didattici per ogni anno accademico:
1. recitazione
2. dizione
3. canto
4. danza
5. teoria musicale
6. musical theatre
7. stage formativo

DOCENTI 

LORENZO GIOIELLI – Recitazione
PIERO DI BLASIO – Musical Theatre e doppiaggio
CRISTINA ARRO’ – Danza
ALBERTO BELLANDI – Movimento scenico
LORENZO CALDAROZZI – Acrodanza
ANNALISA CANFORA – lettura espressiva
ALESSANDRA DIAMANTI – danza
MASSIMILIANO GIOVANETTI – Dizione e uso della voce
FABIO LAZZARA – canto
VALERIO MALORNI – Recitazione
FRANCO MANNELLA – Recitazione
LUCA NOTARI – Canto
RITA PIVANO – Danza
DINO SCUDERI – Canto
ANDREA SPINA – Storia del teatro musicale
ELISABETTA VENTURA – Tip Tap
GIOIA VICARI – Tip Tap

DURATA E PERIODO DI SVOLGIMENTO
Dal lunedì al venerdì per 7 ore al giorno (35 ore settimanali) con obbligo di frequenza;  presso lo Spazio Impero in Via dell’Acqua Bullicante 133. una delle sue sedi dell’accademia.
Le lezioni iniziano alle ore 9:00.

L’Accademia mette inoltre a disposizione dell’Allievo stage e workshop specializzati con professionisti del settore.

ATTESTATO RILASCIATO
Al termine del percorso triennale verrà rilasciato un Attestato di qualifica professionale legalmente riconosciuto (ai sensi della L. R. 23/92 e L. 845/78).

Programma del 1˚ Anno di corso

Il primo anno accademico della BMA è orientato all’insegnamento di tutte le tecniche di base delle tre discipline fondamentali del Musical Theatre: la recitazione, il canto e la danza.
La classe di recitazione verterà sull’insegnamento delle tecniche di base ed essenziali del teatro e del palcoscenico, perché tra prosa e teatro musicale non deve in alcun modo esistere differenza nella recitazione.
Il metodo di esposizione della parola prevede, partendo dalla dizione, 3 regole basilari dalle quali partire per ampliare e completare il discorso attoriale: dire la battuta, dirla logicamente e farsi sentire.
Fondamentale la conoscenza degli autori e delle differenti scritture e lo studio dello stare in scena (staging) e il recitare tecnicamente in modo corretto.
La classe di canto verterà, sull’insegnamento delle tecniche di base, partendo sempre da un concetto logopedico del canto, per cui la prima cosa ad essere tutelata è la salute vocale dell’allievo. Le lezioni spazieranno dalle tecniche di respirazione e fonazione alle varie tecniche di emissione vocale, attraverso il riconoscimento e l’uso dei vari risuonatori.
Particolare attenzione verrà data alla formazione teorica musicale, allo studio della musica d’insieme e al canto corale e alla formazione di un proprio repertorio musicale, da presentare alle audizioni.
La classe di danza fornirà all’allievo le competenze basilari per lo studio del movimento, concentrando l’attenzione sulla formazione fisica e sullo sviluppo della muscolatura in allungamento. Spazierà dalla conoscenza del metodo classico a quello jazz, passando per le tecniche di modern e lo studio del tip tap.
La BMA ha come valore e insegnamento principale lo sviluppo della personalità dell’allievo e non l’omologazione ad immagini e stereotipi del mestiere dell’Attore.

Programma del 2˚ Anno di corso

Il secondo anno accademico della BMA è volto ad approfondire le tecniche di base apprese nel primo anno.
Si studieranno più dettagliatamente i vari generi teatrali, con particolare attenzione al connubio tra voce parlata e voce cantata. Verranno perfezionate le tecniche di fonazione attraverso i vari stili e sonorità.
Verrà ampliato il repertorio dell’allievo attraverso lo studio di materiali mirati e appropriati.
Si affronteranno simulazioni di audizioni con membri interni ed esterni.
La Brancaccio Musical Academy, inoltre, mette l’allievo a stretto contatto con realtà parallele al mestiere dell’attore, ma che ben integrano il percorso intrapreso in Accademia: studio delle tecniche di base della fonetica inglese e tedesca, studio delle discipline tecniche del teatro (storia ed evoluzione del costume, tecniche di base della fonia, base dell’illuminotecnica, elementi di scenografia, trucco).
A fine anno accademico verranno valutate le competenze e le capacità attraverso attraverso la messa in scena di un recital (individuale o collettivo) che mostrerà il lavoro svolto nei due anni trascorsi.

Programma del 3˚ Anno di corso

Prevede il perfezionamento delle tecniche di recitazione, canto e danza finalizzate alla preparazione di uno spettacolo tratto dal repertorio italiano o internazionale, in collaborazione, oltre che con i docenti dell’Accademia, anche con personalità esterne appartenenti al mondo del Musical Theatre.
A conclusione del Triennio professionale è previsto un esame finale con rilascio di attestato di frequenza.